Acqua: tutti i segreti dell’oro blu

Copertina Ecofuturo-n.2-2021“L’acqua è vita!” Quante volte l’abbiamo sentito ripetere? Forse però sarebbe più corretto dire che la vita, tutta la Vita, ruota attorno all’acqua, nel bene e nel male.

È per questo che abbiamo voluto dedicarle il focus di questo numero della nostra rivista  «L’Ecofuturo Magazine» che non a caso esce proprio oggi, in occasione della Giornata Mondiale dell’Acqua.

Contiene anche un’intervista esclusiva al Ministro Enrico Giovannini. E poi ancora bioeconomia, abitare, mobilità, energie rinnovabili, autoproduzione, esperienze virtuose, la rivoluzione dell’orto, educazione, musica, cinema, viaggi, salute, spazio bambini, la graphic novel di Jacopo Fo e come sempre tanto altro ancora.

 A questo link trovate tutti i numeri usciti della Rivista.

Arriva EXCO, la prima Fiera VR su ecologia e innovazione tecnologica

EXCO-testata

Il 9 dicembre aprirà i battenti online “EXCO – ECOFUTURO VR“, la prima Fiera al mondo sulle ecoinnovazioni in realtà virtuale.

EXCO2Dopo la presentazione Istituzionale del 28 ottobre, con il Vicepresidente del Parlamento Europeo, Fabio Massimo Castaldo, in collegamento da Bruxelles.
.
Dopo la tre giorni di lancio (16-18 novembre) dal Teatro Trastevere di Roma, che ha goduto dell’alto Patrocinio del Parlamento Europeo e del Ministero dell’Ambiente e che hanno seguito 350mila persone in diretta streaming.
.
Dal 9 al 12 dicembre potremo tuffarci nel futuro con la prima Fiera in realtà virtuale sull’ecologia e l’innovazione tecnologica.
 .
Finalmente sarà possibile -in modo assolutamente gratuito- girare fra gli stand esattamente come in uno spazio fisico, ma senza spostare persone o cose, entrando in totale autonomia e prendendo contatto con le persone, conoscere i progetti, in uno scambio reale con i più virtuosi esempi di imprese ecosostenibili.
 .

Questo importante progetto a cui con Ecofuturo stiamo lavorando da mesi apre una pagina nuova per il nostro Paese e tiene sempre più legate alla sostenibilità ambientale anche etica e responsabilità sociale d’impresa.

L’ingresso alla Fiera è gratuito. Vi chiediamo solo di registrarvi lasciando la vostra mail, come all’ingresso di qualunque Fiera tradizionale.
.
Un’ottima occasione anche per le Scuole (medie e superiori), con molteplici agganci pedagogici interdisciplinari e la possibilità di entrare in contatto con il mondo delle imprese ecosostenibili.
.
Vi aspettiamo numerosi!
 .

Quale futuro per il Giornalismo ambientale?

Il mio intervento, in qualità di Direttore del bimestrale “L’Ecofuturo Magazine“, all’interno dell’incontro svoltosi il 7 marzo 2020 organizzato dall’ENEA, con il Ministero dell’Ambiente, ISPRA e FIMA, per mettere l’Ambiente al centro dell’Informazione.

Si è avviato così un percorso che vedrà il primo giro di boa durante il Festival del Giornalismo Ambientale quando, a giugno, ci ritroveremo insieme al Ministro Sergio Costa, agli editori e ai direttori delle principali testate giornalistiche, per sottoscrivere un vero e proprio “patto green per l’informazione”!

QUI è possibile vedere il video dell’intera mattina.

.

La metafora del bambù

I risultati del nostro impegno spesso non arrivano in modo costante.

Per spiegarmi meglio, vi presento la “metafora del bambù”! 😉

Basta stranieri!

Questa volta è proprio il caso di dirlo: « prima gli Italiani!!! »

Casa, dolce casa…

La casa per una famiglia non è un edificio come tutti gli altri. Oltre al suo scopo pratico ricopre anche un ruolo simbolico ancestrale!

Dovrebbe essere il luogo della serenità, della sicurezza, della pace

E invece, secondo L’Agenzia Europea per l’Ambiente, l’edilizia è oggi in Europa il principale responsabile dell’inquinamento dell’aria da particolato primario, persino più del settore dei trasporti (che comunque si difende assai bene).

E l’inquinamento indoor -all’interno delle nostre abitazioni- può essere addirittura maggiore, da 5 a 10 volte, di quello esterno!

Per non parlare dei problemi legati alla sicurezza sismica, che ci portano troppo spesso a piangere le vittime dei terremoti e riscontrare enormi danni materiali.

Ecco perché, quando circa tre anni fa ho deciso di costruire casa, ho cercato di mettere in pratica tutte le conoscenze che avevo acquisito in anni di studio e di approfondimento sull’ecologia: dalla sicurezza antisismica alla qualità dell’aria, dal risparmio energetico e uso di fonti rinnovabili all’impiego di materiali naturali

In questo servizio realizzato per gli amici di “People For Planet” ho cercato di raccontare le principali scelte fatte per la sostenibilità nella costruzione della mia casa in legno.

Scelte -facilmente replicabili- che, oltre a tutti gli altri benefici, hanno anche portato ad un enorme risparmio economico!