Piccoli consiglieri, inarrestabili

Neanche la pandemia è riuscita a fermarci!!!

Lo dico con un pizzico d’orgoglio e tanta gratitudine.

Siamo arrivati oggi in fondo al percorso del Consiglio Comunale dei Bambini e delle Bambine” a Poggio Torriana, per questo Anno Scolastico.

Grazie alla tenacia e alla passione educativa di educatori, insegnanti, dirigenti e dell’amministrazione pubblica, siamo riusciti -anche in questi mesi difficili- a portare avanti il progetto, ovviamente a distanza, e questa mattina i bambini hanno presentato al Sindaco di Poggio Torriana, Ronny Raggini e alll’Assessore alla scuola, Francesca Macchitella, il percorso svolto e le proposte elaborate.

Il cammino verso un pieno protagonismo giovanile non si arresta.

Ma la strada è ancora lunga: sono “solo” 200 i Consigli dei bambini in Italia, su quasi 8.000 Comuni. Cosa aspettano tutti gli altri?Poggio-Torriana-foto

Siamo tutti disabili

La nostra società è piena di barriere architettoniche: non solo scalini e marciapiedi… molte di esse sono invisibili!

Cerchiamo di abbatterle tutte, perché -in fin dei conti- siamo tutti un po’ disabili in qualcosa.

 

La metafora del bambù

I risultati del nostro impegno spesso non arrivano in modo costante.

Per spiegarmi meglio, vi presento la “metafora del bambù”! 😉

L’educazione e il coraggio di seguire i nostri talenti

Grazie di cuore agli amici di Italia Che Cambia per questa bella intervista realizzata a Cagliari in occasione del Festival Scirarindi e per l’articolo, davvero troppo generoso!

E grazie anche per il prezioso lavoro che stanno facendo di ricognizione e narrazione delle tante esperienze di cambiamento del nostro Paese, troppo spesso invisibili…

ICC-intervista-Dotti-Sciraridni