“L’Ecofuturo Magazine” riparte: il bruco è diventato farfalla

Amici, dopo le difficoltà iniziali che il nostro nuovo progetto editoriale aveva riscontrato in edicola, sembrava impossibile proseguirne la realizzazione.

Il sistema distributivo delle edicole si è mostrato infatti inadeguato per consentire a una nuova rivista di nicchia di un piccolo editore la sostenibilità necessaria. Per raggiungere tutte le edicole italiane è necessario stampare oltre 25 mila copie, con tutti i costi fissi – stampa, distribuzione e resi – che ciò comporta. Si tratta di economie che non consentono alle nuove iniziative di decollare.

COPERTINA-LECOFUTURO-N1

L’ECOFUTURO MAGAZINE: SECONDO NUMERO

Ma convinti della qualità del prodotto e della necessità di diffonderne i contenuti e la prospettiva, noi non ci siamo arresi e con mesi di impegno abbiamo ripensato completamente -insieme agli amici di EcoFuturo– il modello distributivo della rivista, la quale d’ora in avanti uscirà in formato digitale interattivo e sarà distribuita gratuitamente attraverso una vasta rete di contatti sul web che ci permette di raggiungere oltre 600mila persone attraverso newsletter e diversi milioni fra siti e social network.

Il passaggio non è stato certo facile, ma dopo lunghi mesi di traversata del deserto ora siamo finalmente pronti a ripartire, con rinnovato entusiasmo e con grande fiducia in questa nuova modalità distributiva.

Eccovi dunque il secondo numero della rivista « L’ECOFUTURO MAGAZINE », che d’ora in poi uscirà in formato digitale interattivo, sempre con cadenza bimestrale.

(Prendetevi due minuti per imparare a navigare sul Flowpaper attraverso il menù in alto. La modalità con due pagine è ottima per sfogliare la rivista, mentre quella con la pagina singola è migliore per leggere l’articolo.)

Ci scusiamo per il lungo periodo intercorso, ma siamo convinti che apprezzerete la qualità di questo nuovo progetto editoriale e vorrete aiutarci a diffonderlo!

Chiunque infatti può contribuire a distribuirlo, in una logica cooperativa di rete, non solo sui social, ma anche attraverso le proprie newsletter e volendo anche incorporando la rivista nel proprio sito/blog.

Grazie di cuore a quanti (giornalisti, sponsor, reti associative, grafici, informatici…) non hanno mai smesso di crederci e hanno reso possibile -stando al nostro fianco- ripartire insieme.

È possibile visualizzare anche il primo numero della rivista a questo link:
.
 .

Domani è bello

testata-sitoAmici, è con grande gioia che vi annuncio la nascita del sito “Domani è bello”, per presentare il nuovo spettacolo teatrale-musicale che proponiamo insieme alla cantautrice Erica Boschiero, con la regia di Jacopo Fo.

www.domaniebello.it

Se foste interessati a portarlo nella vostra città, non avete che da scriverci!!!

Erica-Michele-mano

La nostra vera forza

Ciò che ci distingue maggiormente dagli altri animali, il nostro vero punto di forza come esseri umani, non sta nella potenza fisica né nella velocità, ma nel fatto che abbiamo il maggior numero di “neuroni specchio” fra tutti le specie e da questo deriva la maggiore capacità di provare empatia!

Purtroppo, talvolta, questa capacità viene castrata dall’educazione o dall’informazione e alcuni finiscono per divenire tristemente come degli “eunuchi emotivi”, incapaci di riconoscere e condividere le emozioni altrui e per questo, spesso, anche di rispettarle.

Riscopriamo dunque la nostra empatia, che a volte può apparire come una debolezza ma in realtà è proprio ciò che ci rende pienamente umani

spille-empatia

Come sprecare le nostre occasioni

Non lasciamo che sia il destino a rovinarci la vita, possiamo riuscirci tranquillamente anche da soli!!!

Un piccolo tributo al mio amico Jacopo Fo e alla “filosofia Shanghai” che lui promuove -e pratica con successo- da molti anni…

E la formica dove va?

Tutti a cercare risposte… e se invece avessimo sbagliato domande?
Ad esempio, ci siamo sempre chiesti: “il coccodrillo come fa?”
Forse avremmo dovuto chiederci: “la formica dove va?” 😉

Allarme a scuola, Schettino è tornato!

Un video ispirato da un fatto incredibile realmente accaduto in una scuola, che mi ha fatto profondamente riflettere sul rapporto fra autorità e autorevolezza. Per realizzarlo posso proprio dire di essermi fatto in due! ;-P

Qualcuno forse riconoscerà nello strizzacervelli un piccolo tributo ad un grande personaggio del cinema italiano.

Il mistero del bicchiere

Ci hanno sempre chiesto se fosse mezzo pieno o mezzo vuoto… E se non dipendesse affatto dal nostro punto di vista? Se non avesse nulla a che fare con l’ottimismo o il pessimismo di chi osserva? Oggi -finalmente- sveleremo l’arcano! 😉

Se lo vedi ci credi?

Dopo aver risolto -qualche mese fa- il cubo di Rubik da bendato in 10 secondi, stabilendo il record del mondo, ora sono tornato con una nuova avvincente sfida!

Non immaginerete mai cosa ho deciso di dipingere… 😉