Casa, dolce casa…

La casa per una famiglia non è un edificio come tutti gli altri. Oltre al suo scopo pratico ricopre anche un ruolo simbolico ancestrale!

Dovrebbe essere il luogo della serenità, della sicurezza, della pace

E invece, secondo L’Agenzia Europea per l’Ambiente, l’edilizia è oggi in Europa il principale responsabile dell’inquinamento dell’aria da particolato primario, persino più del settore dei trasporti (che comunque si difende assai bene).

E l’inquinamento indoor -all’interno delle nostre abitazioni- può essere addirittura maggiore, da 5 a 10 volte, di quello esterno!

Per non parlare dei problemi legati alla sicurezza sismica, che ci portano troppo spesso a piangere le vittime dei terremoti e riscontrare enormi danni materiali.

Ecco perché, quando circa tre anni fa ho deciso di costruire casa, ho cercato di mettere in pratica tutte le conoscenze che avevo acquisito in anni di studio e di approfondimento sull’ecologia: dalla sicurezza antisismica alla qualità dell’aria, dal risparmio energetico e uso di fonti rinnovabili all’impiego di materiali naturali

In questo servizio realizzato per gli amici di “People For Planet” ho cercato di raccontare le principali scelte fatte per la sostenibilità nella costruzione della mia casa in legno.

Scelte -facilmente replicabili- che, oltre a tutti gli altri benefici, hanno anche portato ad un enorme risparmio economico!

Lo sapevo che era possibile!!!!!

up.jpeg

La meravigliosa casa volante del film a cartoni animati “UP”, che ha ispirato l’immagine del nostro “Sogno” ora è realtà, grazie ad un esperimento del “National Geographic”.

Il valore simbolico di questo volo poetico è immenso.

I sogni si possono davvero realizzare!

Ora tocca a noi continuare nel paziente lavoro di cucitura che ci sta portando, un poco per volta, alla nascita di quel grande soggetto politico che in 4.500 abbiamo sognato di costruire insieme, dal basso.

Nei prossimi giorni ci potrebbero essere degli importanti sviluppi al riguardo…