H2O Corporation

Grazie all’amicizia e alla stima che mi lega a Jader Giraldi, sono onorato di presentare oggi questo cortometraggio che vuole essere anche un contro spot per riflettere sull’origine e sul valore dell’acqua.

 

Dalla visione del corto sorge spontanea una domanda, da cui dipenderà il nostro futuro: l’acqua è una risorsa naturale e diritto fondamentale dell’uomo o una risorsa economica, diritto fondamentale della speculazione?

 

Buona visione a tutti.

 

 

E’ una produzione Zeranta Edutainment, Ethnosfilm e Flatmind Videoproduction con la regia di Jader Giraldi.

_

» “Che prezzo dare alla vita? Più o meno, pagandola bene, 6 bottiglie di acqua minerale…” » Per la pace nel mondo, difendiamo l’acqua pubblica!

» Si scrive acqua, ma si legge democrazia! » “Sei la massima ricchezza che esista al mondo…”

H2O Corporationultima modifica: 2010-09-07T00:43:00+02:00da micheledotti
Reposta per primo quest’articolo

3 pensieri su “H2O Corporation

  1. L’acqua è un bene essenziale e indisponibile dell’uomo…nessun governo può renderlo oggetto di speculazione e commercializzazione…
    Cosa possiamo fare perchè questo non avvenga?
    Apprezzo molto il tuo lavoro…Dovrebbero esserci molti Michele Dotti…
    A presto,
    M. Grazia Longo

  2. Concordo perfettamente con voi Maria Grazia e Maria Luisa!!!

    La questione è centrale per il nostro futuro.

    Per rispondere alla vostra domanda “Cosa possiamo fare?” posso dirvi anzitutto di promuovere nel vostro Comune la proposta di modifica dello statuto comunale per dichiarare l’acqua “bene comune privo di rilevanza economica” e sottrarla così alla nuova legge che vuole imporre la privatizzazione!!!
    In questo post potete saperne di più:

    http://micheledotti.myblog.it/archive/2009/09/20/ecco-come-riappropriarsi-dell-acqua-pubblica.html

    Fatelo girare anche ai vostri contatti!

    Questo è anche un modo per mantenere alta l’attenzione su questo tema, in vista dei tre referendum per i quali dovremo essere capaci di mobilitare ben più di 1 milione e 400mila persone nel nostro Paese.

    Un’altra possibilità è quella di promuovere, sempre con lo stesso obiettivo, incontri pubblici sul vostro territorio sul tema dell’acqua come bene comune, diritto universale dell’uomo.

    E’ necessario fare cultura, promuovere consapevolezza perché solo questa cambia davvero la storia.

    Un abbraccio grande e a presto.

    E grazie ancora per le vostre parole così piene di stima ed affetto!

    Michele

Lascia un commento