Mi sento un po’ tuareg anch’io…

sahel_paesaggio.jpg


Sarà per il fatto di avere da poco ricevuto i documenti -di cui sono davvero orgoglioso- che attestano la mia cittadinanza del Burkina Faso, il “Paese degli uomini integri”, o forse perché sono sempre più nomade, con il vento sulla pelle e la valigia in mano per i tanti incontri.

 

Ad ogni modo, ultimamente mi sento un po’ tuareg anch’io e nell’attesa di ritornare, in dicembre, nel mio amato Sahel burkinabè, continuo a girovagare lungo lo stivale per i miei tanti incontri…

 

Venerdì 6 novembre sarò a Ravenna, per presentare L’Anticasta in un incontro organizzato dal Villaggio Globale presso il MAMA’S CLUB – Performing Arts Cafè, il circolo ARCI di Via San Mama 75.

 

Giovedì 12 e venerdì 13 novembre sarò a Reggio Calabria per due incontri, di cui uno presso l’Università, organizzati dall’Associazione AZIMUT Alta Formazione.

 

Sabato 14 novembre ore 18,30 ritornerò a Faenza per un intervento alla Fiera “Semi di futuro“, al Palazzo delle esposizioni.

 

Lunedì 16 e mercoledì 25 sarò a Cervia per condurre il Consiglio Comunale dei Bambini e delle Bambine.

 

Martedì 24 sarò a Casola Valsenio, ancora una volta per presentare l’Anticasta e le esperienze Virtuose che questo Comune ha deciso di volere sviluppare.

 

Sabato 28 presenterò il libro alla Fiera del libro di Mogliano Veneto, dove il sindaco leghista ha concesso il patrocinio del Comune alla presentazione del libro “Gentilini, un sindaco sceriffo”, biografia ufficiale del vicesindaco di Treviso condannato per istigazione all’odio razziale, accendendo le proteste di molte associazioni di volontariato locali.
Al Festival la rappresentanza sociale sarà nutrita; oltre a me ci sarà Oliviero Beha e altre presentazioni di autori libanesi e palestinesi. Lo sponsor dell’evento sarà una famosa catena in franchising di Kebab.

 

Domenica 29 sarò al M.E.I. – Meeting delle Etichette Indipendenti, per presentare L’anticasta all’interno della Casa di Booklet.

 

Il 3 dicembre a Forlì per una relazione alla Scuola di politica internazionale, cooperazione e sviluppo organizzato dall’LVIA.

Il mio intervento sarà sul tema “Educazione allo sviluppo: conoscenza dei contesti culturali.”

 

L’11, il 19 novembre e il 4 dicembre insieme ad Andrea Bosi di FLATMIND, sarò a Ferrara per la realizzazione di un video sull’esperienza straordinaria del Liceo Ariosto, attraverso un percorso partecipativo che coinvolgerà gli alunni in tutte le fasi, dalla stesura della sceneggiatura, alle riprese, fino al montaggio.

 

E quasi ogni mattina sono in una scuola diversa per i Laboratori didattici che conduco con la Cooperativa Kaleidos!

 

Come diceva un mio caro amico poeta: “Voglio assaporare il vento sulla pelle…”

Mi sento un po’ tuareg anch’io…ultima modifica: 2009-11-05T18:38:00+01:00da micheledotti
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento