La valigia magica

Sono appena rientrato da Roma, dove ero arrivato direttamente da Castiglione del Lago, e porto con me tante emozioni, idee e soprattutto persone splendide che ho conosciuto in questi giorni!

 

incontro_castiglione.jpg

A Castiglione l’incontro “Non è un paese

per giovani”, sulle difficoltà dei giovani a far valere il proprio merito, è stato ricco e interessante, perché impostato in maniera costruttiva, dando voce a vari giovani con esperienze diverse: un imprenditore, alcuni volontari, un sindacalista, una giovane impegnata in politica…

 

Ne è emerso un quadro sicuramente difficile, ma si è riflettuto in modo davvero propositivo sugli interventi possibili per favorire un ricambio generazionale fondato sulla fiducia e sul rispetto reciproco, attraverso percorsi di formazione e un’educazione che sappia vincere le paure infondate che spesso ostacolano questi processi.

 

A Roma ho incontrato le classi del Liceo Carducci, dove è stato proiettato il video “Viaggio nell’Italia dei Comuni a 5 stelle” allegato al libro “L’anticasta”, per riflettere insieme a loro su quali percorsi possano riportare la politica al ruolo che

le spetta: l’arte di gestire il bene comune, in maniera partecipata e trasparente.

 

viaggio_comuni_5_stelle.jpg

 

Questi ragazzi avevano già visto, nei mesi precedenti, altri video su alcuni temi importanti come la privatizzazione dell’acqua, il cibo contraffatto, l’inquinamento.

La visione del nostro video, e delle tante esperienze dei Comuni Virtuosi, intendeva presentare loro alcune risposte concrete a quei problemi e ha risvegliato interesse e grande curiosità nei ragazzi.

 

Sempre in mattinata sono stato intervistato telefonicamente da Gianfranco Bongiovanni di Radio Città Aperta, e nel pomeriggio al Parco di Villa Borghese

da Massimo Proietto di “UnoMattina“, per una puntata sui Comuni virtuosi che

andrà in onda su Rai1 nelle prossime settimane.

Ringrazio entrambi per la squisita disponibilità!!!

 

La sera stessa, al Teatro India ho presentato l’Anticasta in compagnia degli amici del Movimento per la Decrescita Felice, della Rete Regionale Rifiuti del Lazio e del sindaco di Corchiano, uno degli ultimi Comuni ad essere entrati nella Rete dei Comuni Virtuosi.

 

incontro_roma.jpgBengasi Battisti, questo è il nome del sindaco, ci ha raccontato quella che potremmo definire la “fiaba di Corchiano”.

 

Una fiaba affascinante e commovente, che parte dal coinvolgimento dei bambini e dei ragazzi del paese, per arrivare nel giro di pochi anni a promuovere iniziative straordinarie nel campo della sostenibilità ambientale.

 

Iniziative che hanno anche fatto rinascere il senso di appartenenza ad una comunità: “l’orgoglio di una città pulita” è lo slogan che i ragazzi hanno scelto e in nome del quale hanno saputo coinvolgere tutti i loro concittadini adulti, ricreando una coesione sociale che ha portato grandi miglioramenti nella qualità di vita.

Un esempio fra tutti: nel fare la coda al distributore di acqua pubblica, naturale o frizzante -che è stato installato in paese- i cittadini non si lamentano, non

sbuffano come in quasi tutte le code nel nostro Paese, ma socializzano, chiacchierano, riflettono insieme sul dono prezioso dell’acqua come bene comune

e diritto universale.

 

Insomma, ancora una volta ero partito con una valigia piena di libri e dei valori

che li animano, e ritorno -come per magia- con una valigia piena di esperienze ricche e appassionanti e di persone stupende che con il loro impegno mi fanno sperare sempre più convintamente nel cambiamento possibile!

Il viaggio continua…

gmg2010.jpgMentre proseguono numerosi i laboratori didattici che porto nelle scuole e in parallelo il Corso per genitori “Ma tu come fai?”  entrambi promossi, con grande soddisfazione, insieme alla Cooperativa Kaleidos, non si interrompe il mio viaggio nell’Italia che si impegna per un domani migliore, sempre ospite dei settori più attivi della società civile, per portare un contributo di idee e una testimonianza delle alternative concrete possibili!

 

Questi sono gli incontri che ho in programma nelle prossime settimane:

 

Sabato 27 marzo giocherò in casa. Insieme ad alcuni dei compagni di viaggio che sono venuti in Burkina Faso a dicembre-gennaio presenteremo il progetto “Sambiiga – Altro fratello” al Teatro di S.M.Maddalena di Faenza, all’interno di un evento organizzato per la XXV Giornata Mondiale per la Gioventù.

 

Giovedì 8 aprileCastiglione del Lago, vicino a Perugia, sarò ospite del Circolo del PD, per un incontro nato da una riflessione (Non è un paese per giovani…) che avevo presentato proprio su questo blog. Il tema sarà quello del rapporto fra le generazioni, delle sfide e delle opportunità connesse a questo argomento.

 

anticasta_roma.jpgVenerdì 9 aprile sarò a Roma, per una giornata all’insegna delle buone pratiche amministrative.

 

Al mattino presso il Liceo delle Scienze Sociali “Carducci”, per presentare e commentare il video “Viaggio nell’Italia dei Comuni a 5 stelle”.

 

Di sera invece al Teatro India in una serata organizzata dal Circolo di Roma del Movimento della Decrescita Felice e dalla Rete Regionale Rifiuti del Lazio per presentare il libro L’anticasta insieme all’amico Marco Boschini e riflettere sulle buone prassi dei Comuni Virtuosi.

 

ponti_non_muri..jpgSabato 8 maggio a Padova interverrò sul tema dei Nuovi Stili di Vita all’interno del Festival della Cittadinanza.

Il Festival è nato nel 2009 come prosecuzione di CIVITAS il salone del terzo settore, che dopo oltre 15 anni esce dalla sede della Fiera di Padova ed invade il centro storico cittadino. Nella scorsa edizione ha riunito cittadini, professionisti, istituzioni, imprese profit e non profit, associazioni, con oltre 200.000 presenze e più di 70 appuntamenti tra convegni, seminari, spettacoli, laboratori…

 

Giovedì 13 maggio a Brescia parteciperò all’incontro “Ponti della speranza: un mondo diverso”, promosso dai Missionari Comboniani in collaborazione con il Centro Missionario Diocesano e la Commissione scuola della Diocesi.

 

La cosa meravigliosa è scoprire ogni volta, lungo il cammino, quante persone stupende ci sono!

 

Incontri in agenda nelle prossime settimane…

 

colorno_riciclalbero2.jpgDopo l’incontro bellissimo dell’altro giorno a Colorno, con più di 500 bambini che avevano partecipato al progetto “RicicAlbero”, addobbando gli alberi della città con materiali riutilizzati, e che hanno ritirato un premio in natura per le loro classi, domani sarò al Liceo Torricelli, qui a Faenza, su invito degli alunni che intendono guardare il video “Viaggio nell’Italia dei Comuni a 5 stelle” durante l’Assemblea d’Istituto e mi hanno chiesto di introdurlo.

 

Sabato 30 gennaio alle 20,30 sarò a Forlì per un incontro con i giovani, all’interno della Festa della Pace, promosso dalla Diocesi presso la parrocchia dei Romiti.

 

colorno_riciclalbero4.jpg

Sabato 13 sarò a Ravenna, insieme all’amico Domenico Finiguerra, sindaco di Cassinetta di Lugagnano, per un incontro sul tema del consumo di territorio presso la Sala Spadolini della Biblioteca Oriani in via Corrado Ricci 26.

 

Domenica 14 andrò a Montenovo di Montiano, vicino a Cesena invitato dall’Associazione La casa dei pavoni per parlare delle esperienze straordinarie dei Comuni virtuosi.

 

Venerdì 19 febbraio alle 20,45 sarò nuovamente a Forlì questa volta per presentare L’anticasta, in un incontro che sarà moderato da Fabio Gavelli e si terrà nella saletta della banca in via Bruni.

 

colorno_riciclalbero6.jpg La serata è organizzata dalla Libreria del Duomo in collaborazione con Associazione Forlì Terzo Mondo, Cooperativa Equamente, Caritas, Ass. Incontri, Comitato per la lotta contro la fame nel mondo, pastorale sociale e del lavoro.

 

Martedì 23 febbraio sarò a Piove di Sacco, invitato dagli amici dell’Associazione LIBERA, per un incontro dal titolo “Vivere meglio? Una scelta!”

La serata fa parte di un ciclo di incontri dal titolo “Cambiare? E’ possibile!”.

 

Venerdì 26 febbraio presenterò L’anticasta a Empoli, presso la libreria Mondadori, via G. del Papa 47.

L’incontro, che inizierà alle 21,30, è promosso dal G.E.E.S. (Gruppo empolese emisfero sud) e dalla Bottega del commercio equo e solidale NADIR.

 

 

Mi sento un po’ tuareg anch’io…

sahel_paesaggio.jpg


Sarà per il fatto di avere da poco ricevuto i documenti -di cui sono davvero orgoglioso- che attestano la mia cittadinanza del Burkina Faso, il “Paese degli uomini integri”, o forse perché sono sempre più nomade, con il vento sulla pelle e la valigia in mano per i tanti incontri.

 

Ad ogni modo, ultimamente mi sento un po’ tuareg anch’io e nell’attesa di ritornare, in dicembre, nel mio amato Sahel burkinabè, continuo a girovagare lungo lo stivale per i miei tanti incontri…

 

Venerdì 6 novembre sarò a Ravenna, per presentare L’Anticasta in un incontro organizzato dal Villaggio Globale presso il MAMA’S CLUB – Performing Arts Cafè, il circolo ARCI di Via San Mama 75.

 

Giovedì 12 e venerdì 13 novembre sarò a Reggio Calabria per due incontri, di cui uno presso l’Università, organizzati dall’Associazione AZIMUT Alta Formazione.

 

Sabato 14 novembre ore 18,30 ritornerò a Faenza per un intervento alla Fiera “Semi di futuro“, al Palazzo delle esposizioni.

 

Lunedì 16 e mercoledì 25 sarò a Cervia per condurre il Consiglio Comunale dei Bambini e delle Bambine.

 

Martedì 24 sarò a Casola Valsenio, ancora una volta per presentare l’Anticasta e le esperienze Virtuose che questo Comune ha deciso di volere sviluppare.

 

Sabato 28 presenterò il libro alla Fiera del libro di Mogliano Veneto, dove il sindaco leghista ha concesso il patrocinio del Comune alla presentazione del libro “Gentilini, un sindaco sceriffo”, biografia ufficiale del vicesindaco di Treviso condannato per istigazione all’odio razziale, accendendo le proteste di molte associazioni di volontariato locali.
Al Festival la rappresentanza sociale sarà nutrita; oltre a me ci sarà Oliviero Beha e altre presentazioni di autori libanesi e palestinesi. Lo sponsor dell’evento sarà una famosa catena in franchising di Kebab.

 

Domenica 29 sarò al M.E.I. – Meeting delle Etichette Indipendenti, per presentare L’anticasta all’interno della Casa di Booklet.

 

Il 3 dicembre a Forlì per una relazione alla Scuola di politica internazionale, cooperazione e sviluppo organizzato dall’LVIA.

Il mio intervento sarà sul tema “Educazione allo sviluppo: conoscenza dei contesti culturali.”

 

L’11, il 19 novembre e il 4 dicembre insieme ad Andrea Bosi di FLATMIND, sarò a Ferrara per la realizzazione di un video sull’esperienza straordinaria del Liceo Ariosto, attraverso un percorso partecipativo che coinvolgerà gli alunni in tutte le fasi, dalla stesura della sceneggiatura, alle riprese, fino al montaggio.

 

E quasi ogni mattina sono in una scuola diversa per i Laboratori didattici che conduco con la Cooperativa Kaleidos!

 

Come diceva un mio caro amico poeta: “Voglio assaporare il vento sulla pelle…”

Prossimi incontri e presentazioni in agenda

Questa domenica alle 16,30 presenterò il libro L’Anticasta all’interno del ricco calendario di eventi del Decrescifest, presso Villa Silvia a Lizzano di Cesena.

L’evento è organizzato dal Movimento Impatto Zero di Cesena in collaborazione con ViaTerrea.

 

foto_incontro.jpegVenerdì 25 settembre alle 18,30 in apertura del Lentofestival a Empoli, altra presentazione del libro con aperitivo biologico e conviviale, presso il Circolo Arci Brusciana, Brusciana, Empoli (Fi).

 

Il giorno dopo, al mattino, condurrò -sempre all’interno della programmazione del Lentofestival- un Laboratorio formativo sulla creatività sociale.

 

Venerdì 9 ottobre alle 11 insieme a Marco Boschini presenteremo L’anticasta nella prestigiosa cornice del Pisa Book Festival presso il Palazzo dei Congressi di Pisa. Il nostro libro è in concorso per la sezione GREEN del Festival.

 

Venerdì 16 ottobre ore 21 la presentazione de L’Anticasta sarà l’incontro di apertura al Festival Canto della parola a Fusignano, presso il Centro culturale “Il granaio”.

 

Venerdì 30 ottobre alle 20,30 sarò a Tredozio, per un incontro presso la Biblioteca Comunale, all’interno del ciclo “Incontri con l’autore”.

 

Venerdì 6 novembre a Ravenna, sempre a presentare L’Anticasta in un incontro organizzato dal Villaggio Globale presso il MAMA’S CLUB – Performing Arts Cafè, il circolo ARCI di Via San Mama 75.

 

Giovedì 12 e venerdì 13 novembre sarò a Reggio Calabria per due incontri, di cui uno presso l’Università, organizzati dall’Associazione AZIMUT Alta Formazione.

 

Sabato 14 novembre ore 18,30 ritornerò a Faenza per un intervento alla Fiera “Semi di futuro”, al Palazzo delle esposizioni.

 

Il viaggio continua e nell’impegno per un domani migliore ho la sensazione di essere sempre più in buona compagnia…

L’avventura continua: incontri in agenda nelle prossime settimane

_

Dopo una breve pausa estiva riprendo la valigia in mano e volentieri riparto per alcuni incontri pubblici e di formazione in giro per lo stivale.

 

incontro_san_martino.jpgIl 21 agosto sarò a Vicenza per presentare il libro L’anticasta presso l’Equobar , sulla strada marosticana, in un incontro organizzato da Mani Tese, all’interno del Campo per le famiglie, con il patrocinio del Comune.

 

Il 22-23 sarò a Biacesa di Ledro, vicino a Riva del Garda, per due incontri sulla creatività in educazione, all’interno di un campo per adulti e famiglie, promosso dall’AC di Mantova.

 

Il 24 a Imola incontrerò un centinaio di ragazzi provenienti da tutt’Italia per un campo estivo organizzato dai frati Capuccini. Si rifletterà insieme sul valore del lavoro comunitario.

 

Il 29 sarò a Bologna, insieme a Marco Boschini e al prof. Andrea Segrè, per presentare L’anticasta alla Festa Nazionale dell’Unità e il 1 settembre sarò ancora ad una Festa dell’Unità, questa volta a Piombino, per un incontro sulle scelte possibili per una politica virtuosa.

 

E da settembre riparto con i laboratori didattici nelle scuole, con la formazione per insegnanti, educatori, volontari e mediatori culturali, con il consiglio comunale dei bambini a Cervia…

 

Che straordinaria avventura l’educazione!!!

Non sono scomparso… rieccomi qua. E quante belle esperienze ho incontrato!

_

Dopo un lungo silenzio torno finalmente a dedicare un po’ di tempo al mio blog, smentendo le voci di chi mi davano per disperso in qualche paese tropicale o perso fra la nebbia di qualche paesino della bassa padana.

 

Ci sono due ragioni valide, a mio avviso, per non scrivere dei post: la prima, semplicemente, è quella di non avere niente di importante da dire.  Molti blogger preferiscono scrivere comunque qualcosa ad ogni costo… secondo me invece è meglio stare zitti che scrivere banalità o fare solo dei taglia e incolla da altri siti. Quindi non vi stupite se non mi leggerete ogni giorno.

La seconda, e questo è il mio caso per il periodo che è appena trascorso, è la mancanza di tempo.

 

incontro_pubblico.jpgSono stato molto impegnato in questo periodo, specialmente in incontri pubblici, in tutta Italia, legati all’uscita dell’Anticasta, che sta andando davvero molto bene, ma non solo. Ho viaggiato tanto e incontrato un sacco di persone stupende, che stanno facendo progetti splendidi -rigorosamente censurati in tv- a cui ora vorrei dare voce in maniera diffusa, di rientro da questo tour che non è ancora finito, ma che ora mi da un po’ di respiro.


Vi rapisco l’Assessora…

_

Incomincio dall’incontro a Monte San Pietro, nella frazione di Loghetto, in cui ho potuto reincontrare l’Assessore all’ambiente Manuela Ruggeri e il sindaco Gino Passarini, che avevo conosciuto per la realizzazione del video “Viaggio nell’Italia dei Comuni a 5 stelle”.

Durante questo incontro credo di avere scoperto uno dei segreti del loro successo nel progetto della raccolta differenziata porta a porta sul territorio: hanno creato la figura dell’ “Assessore alla partecipazione”, che si occupa proprio di informare e promuovere la partecipazione, coinvolgendo i cittadini attraverso diversi sistemi pensati in funzione delle diverse età, dei diversi livelli di interesse e di coscienza civica.

Mi è parsa una scelta chiara e determinante per il successo dei percorsi virtuosi realizzati, una scelta che si potrebbe replicare ovunque e che fortunatamente mi hanno detto si sta già diffondendo anche in tanti altri Comuni!

Ma forse hanno detto così solo perché io stavo minacciando di portarla via con me Maria Cecilia Luzzi, la loro “Assessora alla partecipazione”…

 

Dove sono finite le farfalle?

_

michele_e_vitaliano.jpg

Anche da Padova porto a casa tantissimo, per la partecipazione alla serata conclusiva della World Social Agenda 2009, promossa dalla Fondazione Fontana, che ha coivolto oltre 5.000 alunni delle scuole del territorio in percorsi didattici sul Settimo Obiettivo del Millennio delle Nazioni Unite.

 

“Dove sono finite le farfalle?” era il titolo dell’evento di quest’anno. E il viaggio continua a ritroso: dall’ottavo obiettivo, trattato lo scorso anno, il programma per gli anni a venire prevede di risalire uno per volta fino al primo obiettivo che guarda caso sarà affrontato proprio nel 2015, anno entro il quale si dovrebbero realizzare gli 8 Obiettivi del Millennio.

bilico.jpg

 

La serata di Padova è stata ricchissima, non solo per la Mostra esposta con le opere dei ragazzi, ma anche per l’alternanza di video, sempre realizzati dai ragazzi, di interventi dell’amico prof. Lorenzoni dell’Università di Padova, di letture – fra cui quella splendida dello scrittore Vitaliano Trevisan- e delle musiche della Piccola Bottega Baltazar.

Oltre 450 persone hanno affollato il Centro Culturale Altinate e seguito con interesse questo viaggio appassionante alla ricerca della sostenibilità possibile.

 

Piccoli amministratori crescono

_

A Cervia si è tenuto invece l’ultimo degli incontri di quest’anno del Consiglio Comunale dei bambini e dei ragazzi; una stupenda esperienza di partecipazione dei più piccoli che io seguo come facilitatore già da due anni. E’ un’esperienza che mi sta lasciando tanto, una palestra di educazione civica per i bambini ma anche per me.


cartello_smog.jpgFa una piacevole impressione vedere come questi “piccoli consiglieri” discutano civilmente e ordinatamente fra loro, individuando dei temi, discutendoli con calma e intelligenza, ordinando le priorità e traducendole poi in proposte semplici ma concrete da presentare al “consiglio dei grandi”, come lo chiamano loro.

 

E la cosa straordinaria è che il sindaco e la giunta hanno avuto la saggezza di ascoltare con attenzione queste proposte e tradurle in pratica, nella misura del possibile, contribuendo quindi a valorizzare il lavoro svolto dai bambini che hanno potuto vedere il proprio impegno tradursi in benefici per la propria città; che si tratti di nuovi spazi verdi, del piedibus, di interventi nelle loro scuole o di un cartello -da loro disegnato- che invita i genitori a spegnere i motori delle auto per non inquinare mentre aspettano i figli all’uscita dalla scuola.

Se questi saranno gli amministratori del domani possiamo dormire tutti più sereni!

 

Un post-it per la città che vorresti

soave_max.jpg

_

Un’altra bellissima esperienza che ho incontrato è quella della lista civica “Porto Insieme”, nata dall’elaborazione culturale del Laboratorio politico Vivere Porto, grazie alla quale credo che la cittadina di Porto Mantovano sia candidata a divenire presto uno dei Comuni Virtuosi, per il coraggio e la determinazione profusi, nella infinita pazienza di saper ascoltare e coinvolgere i cittadini nell’eleborazione del programma.

Uno degli strumenti che più mi ha colpito è stato quello della cartina della città sulla quale tutti potevano attaccare dei post-it per segnalare proposte relative ad un luogo specifico del proprio territorio.

Uno strumento semplice e immediato che si potrebbe realizzare ovunque senza troppi problemi; la ricetta è elementare: occorrono solo degli amministratori onesti che vogliano aprirsi con fiducia alla partecipazione reale dei propri concittadini!

 

“R-accogliendo i frutti della diversità”

_

Ancora a Cervia, appena pochi giorni dopo, si è tenuta la Conferenza scolastica territoriale. Un appuntamento annuale importante che cerca di mettere in rete, responsabilizzandoli, tutti gli attori coinvolti nell’educazione dei ragazzi del territorio.

In quest’occasione ognuno dei gruppi di lavoro che si erano costituiti una anno fa ha presentato i frutti della propria ricerca-azione.

Io ho coordinato durante quest’anno il gruppo di lavoro sulla intercultura, con il quale abbiamo presentato un video che è stato realizzato grazie all’impegno di tanti insegnanti, genitori e mediatori culturali sul tema dell’accoglienza: “R-Accogliendo i frutti della diversità”.

E’ stato un momento di confronto prezioso, che ha reso evidente la complessità del tema, spesso banalizzato strumentalmente in tv.

 

 

Altri incontri e ancora persone stupende

_

Il giorno successivo ero a San Giovanni Valdarno, ospite della lista di Sinistra e libertà, che mi aveva invitato a presentare l’Anticasta.

E’ stata l’occasione per conoscere altre persone stupende, da Adria – con la quale condivido la grande passione per il Burkina Faso- a Giuliana e Gianluca che mi hanno mostrato questi video toccanti che hanno realizzato per parlare di Valdarno.

 

A Montecchio Maggiore ho conosciuto altri amici stupendi a partire da Marina Tonello di Unicomondo, che aveva organizzato la serata e che mi ha già invitato a ritornare per un’altro incontro più avanti.

 

“Miii, pensa se facessero tutti così!”

_

casa_ecologica2.jpgSabato a Terra Futura (Firenze) abbiamo presentato l’Anticasta insieme a Marco Boschini ed è stato un momento bellissimo di confronto con il pubblico presente, come sempre attento e qualificato in quell’occasione. Ho reincontrato tanti vecchi amici e ne ho conosciuti di nuovi, come Silvia e gli altri de La Casa Ecologica, che durante la proiezione del video dell’Anticasta si sono ritrovati con grande sorpresa nelle immagini di repertorio che il Comune di Morbegno ci aveva fornito per raccontare il percorso realizzato per il progetto Morbegno 2020.

Da lì è nato l’aggancio per conoscersi meglio e avviare una collaborazione concreta. Il lavoro itinerante che loro stanno facendo con la Casa Ecologica è stupendo e sta tutto nelle parole di un bambino di Palermo che dopo la visita, rendendosi conto di quali opportunità ci fossero in termini di risparmio ecologico ed economico ha detto a voce alta, battendosi la mano sulla fronte: “miiii… pensa se lo facesse tutta Palermo!”

E a noi è venuto spontaneo pensare: “miii… pensa se lo facesse tutta Italia!”

 

La domenica si gioca…

_

E dopo tanto peregrinare ieri, finalmente di ritorno a Faenza, ho partecipato ad uno splendido Corso di formazione promosso da Kaleidos sul gioco cooperativo con la grande Sigrid Loos, con cui avevo già collaborato come formatore e che ho rivisto con grandissimo piacere. C’ è sempre tanto da imparare da lei, una vera miniera da cui attingere.

 

…e poi alla sera si sogna con Cassinetta a Report!

 

E per finire in bellezza questa intensa settimana, ieri sera a Report in un ottimo servizio di Michele Buono si è parlato dell’esperienza straordinaria di Cassinetta di Lugagnano, primo Comune in Italia ad avere adottato un piano regolatore a crescita zero, dando la voce anche all’amico Domenico Finiguerra, coautore dell’Anticasta.