Sosteniamo Silvio al Premio Nobel per la Pace!

george_silvio_forever.jpg

Quando me ne ha parlato un amico, qualche giorno fa, ho pensato ad una battuta -neppure troppo simpatica- ma poi spinto dalla curiosità ho voluto verificare ed ho scoperto che è tutto vero, tutto.

 

Il 30 aprile del 2009 a Roma è stato costituito ufficialmente il Comitato per la candidatura di Silvio Berlusconi al Premio Nobel per la Pace 2010!


Giusto per ricordarci di cosa stiamo parlando, riporto qualche nome a caso fra i Nobel per la Pace degli anni passati: 1964 Martin Luther King; 1977 Amnesty International; 1979 Madre Teresa di Calcutta; 1984 Desmond Tutu; 1989 Dalai Lama; 1991 Aung San Suu Kyi; 1992 Rigoberta Menchu; 1999 Medici Senza Frontiere… devo continuare ancora?

Forse può bastare così.

 

Papa_Bin_Laden_III.jpgDapprima sono rimasto allibito, incredulo, realmente senza parole, poi nella mia mente sono iniziate una serie di considerazioni inarrestabili:

“Che vergogna!”   “Che faccia tosta.” 
“Che fantasia!!! Allora io propongo Bin Laden come papa…”

“E’ un esperimento; stanno tastando il livello di assuefazione del popolo italiano.”

 

Poi, piano piano, mi sono ricomposto e ho cercato di riflettere lucidamente: “Si tratta semplicemente di un’ennesimo tentativo di distrarre l’opinione pubblica da altre questioni ben più importanti. Questa volta molto oltre il limite del buongusto, certo, oltre ogni ragionevolezza, ma pur sempre la solita vecchia strategia.”

Questa mi è parsa l’interpretazione più verosimile e pertanto avevo deciso di non trattare di questo nel mio blog per non cadere nella trappola e di continuare a parlare di altri temi, realmente importanti!

 

Però non siamo fatti solo di materia grigia, abbiamo anche un cuore, e il mio davvero non riesce a tacere di fronte ad un simile affronto.

 

Quando è troppo è troppo. Non voglio che i miei nipoti un giorno possano dirmi: “E tu nonno, non hai detto nulla?!?”

 

Quindi ho deciso di rispondere alla candidatura di Berlusconi nel merito, argomentando con pazienza alcune fra le mille ragioni per cui si tratta di una proposta indecente.

Del resto il comitato promotore del suo nome per il Nobel si è impegnato, con una fantasia degna di nota, a ricercare valide ragioni a sostegno della sua candidatura.

Beh, io voglio elencare le prime che mi vengono in mente che dimostrino invece quanto essa  sia improponibile, persino nel “Paese delle meraviglie”.

 

E invito tutti voi che mi leggete, e non siete pochi, a scrivermene altre che vi verranno in mente. Raccogliamone un migliaio e iniziamo a scriverle ai giornali, a stamparle per distribuirle all’uscita di scuola dei nostri bambini, a lasciarne qualche copia nella sala d’attesa del dentista, del barbiere o del pediatra…

Sosteniamo Silvio al Premio Nobel per la Pace!ultima modifica: 2009-09-30T11:21:00+02:00da micheledotti
Reposta per primo quest’articolo

3 pensieri su “Sosteniamo Silvio al Premio Nobel per la Pace!

  1. Dai, non scherziamo, un corruttore di giudici, corruttore di imputati, falsificatore di bilanci, evasore fiscale, promotore della crescita economica a tutti i costi in barba all’ambiente, fautore del liberismo più sfrenato, accusato di avere legami con la mafia, amico intimo di mafiosi comprovati da sentenze (Mangano, Dell’Utri), frequentatore di minorenni e di prostitute di alto borgo, denunciato per utilizzo privato di risorse pubbliche (aerei di stato), vittima di conflitti di interessi insanabili, magnate dell’editoria e controllore monopolista del mercato pubblicitario, nonchè mentitore di professione ….

    Semplicemente NON PUO’ ASPIRARE AL NOBEL PER LA PACE.

    Al massimo, semmai rinunciasse allo scudo Alfano, potrebbe farsi PROCESSARE e andare in GALERA.

  2. Credo che tu Michi sia stato esaustivo, e più ci penso più la cosa mi sembra surreale. In effetti tutto ciò che riguarda l’Italia e Berlusconi sembrerebbe surreale in qualunque altro paese europeo.
    Ti lascio immaginare i commenti di tutti gli spagnoli che incontro qui a Siviglia…ah…italiana…Berlusconi es una verguenza (una vergogna)…e te cerchi di giustificarti dicendo che non l’hai votato te, ma al contempo è difficile spiegare come la metà dei tuoi concittadini lo abbia fatto…

    Scusa sto divagando.

    Bisogna assolutamente impedire che questo comitato riesca nel suo intento, e già che ci siamo sarebbe carino anche riuscire a fare si che questo individuo trovi la sua giusta collocazione (sono indecisa su quale sarebbe il carcere piu adatto per lui…)

    A presto

    Michela

Lascia un commento