2012: è la fine del mondo… o della malaria?

medical_malaria.jpgMentre continuano inarrestabili le voci sulla presunta fine del mondo, indicata per l’anno 2012 da tutti i più antichi calendari -da quello Maya fino al più affidabile Pirelli- pochi giorni fa è arrivato l’annuncio che per quella data potrebbe iniziare invece… la fine della malaria.

 

Fra 3 anni infatti dovrebbe essere pronto un vaccino che evita l’infezione nel 64% dei casi; il merito della scoperta va a Joe Cohen, 65 anni, ex ricercatore della New York University, ora a capo di un gruppo di ricerca sui vaccini contro le più temibili malattie infettive, dalla malaria alla tubercolosi, all’AIDS.

 

Si tratta di una notizia straordinaria, che meriterebbe di rimanere sulle prime pagine dei giornali per un mese!

 

La malaria è infatti ancora oggi, fra le malattie, la seconda causa di morte nel pianeta (dopo la tubercolosi), con 500 milioni di malati -di cui il 90% in Africa tropicale- e 1 milione di morti ogni anno, per lo più bambini sotto i cinque anni. Più di quanti ne muoiano ogni anno in tutte le guerre del mondo.

 

Alcuni hanno fatto notare quanto sia paradossale che tale risultato, di importanza storica, arrivi proprio dai laboratori della contestatissima casa farmaceutica Glaxo, quella che si schierò contro Mandela per i farmaci anti-AIDS liberi da brevetto e pertanto a minor costo…

E ancora più che esso sia il frutto di ricerche avviate trent’anni fa su commissione delle forze armate statunitensi per salvaguardare i militari americani impegnati nelle zone tropicali, dove la malaria rappresentava un pericolo superiore alla stessa guerriglia.

 

Ma secondo me hanno dimenticato una cosa ancora più importante: un ringraziamento particolare a tutti gli impavidi utenti Microsoft, principali “contribuenti” della “Fondazione Bill & Melinda Gate”, grazie ai quali i fondi stanziati annualmente per combattere questo morbo sono passati dalle poche decine di milioni di dollari degli anni Novanta agli attuali 2 miliardi di dollari.

 

La vostra pazienza, per tanti anni, di fronte alle mille falle di Windows è stata premiata! Con il vostro sacrificio avete scritto una pagina di storia.

Se fosse stato per me, e per tutti gli altri utenti Apple o Linux, non saremmo mai arrivati a questo risultato.

 

Forse ora si capisce perché le migliaia di maledizioni scagliate contro Bill ogni volta che i computer si bloccavano non hanno mai prodotto frutti… c’era un disegno superiore, che nessuno poteva nemmeno lontanamente immaginare: dai virus informatici al vaccino contro la malaria.

 

A voi dedico anche un mio personale ringraziamento. Io so infatti di cosa si tratti per esperienza personale: ho preso la malaria 4 volte in Africa e l’ultima volta me la sono vista davvero brutta; i book-makers inglesi mi davano 1 a 100.

 

Per fortuna hanno perso la scommessa…

 

2012: è la fine del mondo… o della malaria?ultima modifica: 2009-09-15T23:45:00+02:00da micheledotti
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento