Uno strano Natale…

Ho trascorso un bellissimo Natale, a casa, con tutta la famiglia. Fra l’albero e le lucine e con il presepe fatto insieme ai bambini con la creta.

Non lo facevo da tanti anni.

 

Mi fa un certo effetto pensare che lo scorso anno, come pure i 15 precedenti, l’avevo sempre festeggiato in terra d’Africa!

Ho ancora negli occhi, e nel cuore, i meravigliosi colori dell’ultimo Natale, nella piccola cappellina in terra del villaggio di Djoassin.

 

DSC02864.JPGLa chiesetta era stracolma, come sempre, e la gran parte dei fedeli era raccolta davanti all’ingresso, sulla nuda terra, sotto un sole cocente; raccolti silenziosi in preghiera, o esplodendo in canti gioiosi e interminabili!

 

Noi “bianchi” un poco più indietro, all’ombra di un giovane albero di karité, estasiati.

 

Per fortuna non sono stato l’unico ad essere toccato da quell’arcobaleno festoso.

 

E così ora, grazie alle splendide foto di Francesco Casarola -che quel giorno era davvero ispirato- possiamo rivivere quei momenti straordinari, nella sezione COLORI della Mostra Fotografica “L’Africa di ogni giorno”.

 

A volte si dice “chiudete gli occhi e sognate”, ma questa volta forse è il caso di dire “aprite gli occhi e sognate”!

Uno strano Natale…ultima modifica: 2008-12-26T15:30:00+01:00da micheledotti
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento